Intervista a Dybala dopo l’esordio con l’Argentina.

Paulo Dybala è certamente una delle stelle più illustri del nostro Campionato diventato uno dei calciatori simbolo della Juventus targata Max Allegri. In questi giorni è volato in Argentina per unirsi per la prima volta con la Nazionale e, assieme a lui, in campo c’era anche il pluri pallone d’oro Lionel Messi. L’esordi di Dybala non è certamente stato dei migliori infatti, dopo qualche minuto, il giocatore della Juve ha preso un cartellino giallo che si è replicato nel secondo tempo mandandolo forzatamente negli spogliatoi per doppia ammonizione.

 

Intervista a Dybala dopo lesordio con lArgentina. messi dybala 1

Ai microfoni di Olè, uno dei giornali sportivi più seguiti in Argentino, Paulo Dybala ha commentato a margine il suo esordio dimostrando la sua tristezza sull’espulsione e di come ha reagito la squadra:

“Mi dispiace tantissimo di come sia andata la partita e di questo rosso inaspettato. Volevo tanto giocare con Messi e chiudere dei triangoli con lui ma non mi è stato concesso. Lui mi ha consolato negli spogliatoi, anzi, tutta la squadra si è stretta a me consolandomi e spendendo parole importanti che mi hanno portato anche delle lacrime di gioia. Questo gruppo di giocatori è magnifico!”

Intervista a Dybala dopo lesordio con lArgentina. dybala1

Dybala poi ha anche parlato di Juventus e del suo futuro in Nazionale Argentina proponendosi al Mister come la migliore alternativa sulla fascia:

“Nella Juve ho iniziato a giocare in un ruolo diverso rispetto a quello che ricoprivo nel Palermo. Nella squadra Siciliana giocavo come un numero 9 puro, grazie al Mister Allegri ho imparato il ruolo di seconda punta, o di trequartista sulla fascia e grazie a questo posso giocare con Messi che è il mio più grande sogno.”

SHARE