Dopo un periodo un po’ difficile e le dichiarazioni di Spalletti, ecco che la Roma ha trovato di nuovo la via del successo, andando a vincere a Chievo per 3 reti a 1.

Ancora una volta, all’Olimpico, la Roma non delude e non sbaglia un colpo e ora lo sa anche il Chievo, che era anche andato in vantaggio nel primo tempo con un gol di De Guzman. Tuttavia, la squadra lo aveva promesso al mister: il secondo posto in classifica doveva essere necessariamente salvo per Natale.

La formazione messa in campo da Spalletti segue lo schema, abbastanza inedito per la Roma, 3-4-3: al posto di Gerson e Perotti, sono entrati Peres e El Shaarawy protagonisti indiscussi della partita contro il Chievo, che ha giocato con un 4-3-1-2.

Sebbene il Chievo sia passato in vantaggio prima, è la Roma che parte meglio e che all’11esimo tenta la conclusione con un’azione di Peres e Dzeko, che non va a buon fine.

Dopo alti e bassi, svariate occasioni per la Roma e qualcuna per il Chievo, il primo gol è proprio di De Guzman. L’ex giocatore del Napoli non si lascia sfuggire un’occasione e al 37′ trova il gol. Niente paura però, perché se l’Olimpico inizia a mugugnare, ci pensa El Shaarawy a pareggiare, nel primo minuto di recupero dei due concessi dall’arbitro. Roma Chievo vanno negli spogliatoi sull’1 a 1 e subito dopo inizia lo show giallorosso. Al 7′ del secondo tempo arriva il gol di El Shaarawy, che porta la Roma in vantaggio: 2 a 1 e si riprende a giocare.

Il terzo gol arriva quasi a fine partita, con Perotti che si guadagna un rigore e sigla il 3 a 1 finale.

SHARE