Sebbene Antonio Cassano voglia rimanere alla Samp, continuando a vivere a Genova e giocando come un protagonista, la realtà dei fatti è diversa.

Il giocatore e la dirigenza sono ai ferri corti da qualche mese a questa parte: da luglio, per essere precisi, e adesso la situazione è arrivata a un punto di non ritorno. Si tratta di una frattura troppo grande, di uno strappo che è impossibile ricucire. Tra Cassano e il braccio destro di Ferrero, Antonio Romei, ormai i ponti sono tagliati da mesi, tanto che Cassano non lavora più con il resto dei compagni, nonostante, dopo il ritiro estivo sia tornato in squadra in piena forma.

Ma vediamo chi vorrebbe in squadra il giocatore. Da qualche mese a questa parte, bussano alla sua porta i cinesi. Prima è stato il turno dello Shandong Luneng, mentre ora l’offerta arriva dal Guangzhou R&F. Tutte e due le squadre sono pronte a sborsare ben 7 milioni di euro per Cassano che, naturalmente, non può dire no a cuor leggero.

Sebbene Cassano voglia decidere autonomamente del suo destino, quella cifra fa gola a tutti e, pertanto, il giocatore ci sta pensando. Che ne sarà di lui dopo l’abbandono della Sampdoria?

SHARE