Allegri: Pjaca come Morata nei suoi piani

Per Massimiliano Allegri le potenzialità di Marko Pjaca sono davvero tante, tanto che sul giocatore croato è arrivato a dire che “è un predestinato” e che “sarà la rivelazione del 2017”.

Insomma, Allegri sembra davvero entusiasta del giovane croato, che la scorsa estate è stato acquistato dalla Juventus per ben 23 milioni i euro. C’è da dire che, tra infortunio e primo periodo di adattamento, fino a ora il giocatore non ha convinto tantissimo. Vediamo, quindi, cosa pensa adesso Allegri.

Allegri e le potenzialità di Marko Pjaca

Come detto, l’ex Dinamo Zagabria sino a questo momento non ha mostrato tutte quelle che, sulla carta, dovevano essere le sue migliori potenzialità e, pertanto, per Allegri c’è un pizzico di delusione. Proprio ieri, quindi, l’allenatore della Juve ha dichiarato che il talento croato deve “iniziare a pedalare” per mostrare quello di cui è capace.

Ma quali sono i piani di Allegri da qui in poi? Quello che sta accadendo, ricorda molto quello che accadde quando arrivò Morata alla Juventus. Anche in quel caso, il giocatore venne accolto con estremo favore da Allegri, che lo aveva voluto e che riponeva in lui moltissime speranze. Del resto, anche Alvaro Morata venne pagato con una cifra da capogiro: nello specifico, vennero sborsati 20 milioni di euro e, fino a poco fa, quello era stato l’acquisto più costoso della gestione di Andrea Agnelli.

Tuttavia, in un primo momento, Morata non si è imposto in squadra, costringendo l’allenatore a lasciarlo in panchina non poche volte. Ma Allegri è sempre stato fiducioso:

“Al Real Madrid era un ragazzino, qui deve diventare un giocatore importante”.

Poche settimane dopo, i risultati sono arrivati e Morata è stato decisivo per la squadra. Un iter che lo ha portato dall’essere solo un ragazzino a essere un vero e proprio predestinato. Ora tocca a Pjaca e, anche in questo caso, Allegri attende la trasformazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here