La squadra di Simone Inzaghi vince contro il Bologna e risale al quarto posto in classifica. Il merito? Tutto di Ciro Immobile e delle sue performance che trascinano la Lazio nuovamente nella parte alta della classifica.

Lazio vince grazie a Immobile e vola

Grazie all’ultima vittoria contro il Bologna, la Lazio torna al quarto posto in classifica. Si tratta della terza vittoria consecutiva in campionato, a cui si deve aggiungere anche quella in Coppa Italia contro la Roma.

Il protagonista indiscusso della partita è stato di nuovo lui, Ciro Immobile, che anche questa volta ha violato la porta avversaria, portando la sua squadra a vincere.

Il primo gol di Immobile arriva al 9’ e segna il primo vantaggio della Lazio. Il campione, poi, ribadisce il concetto anche al 29′ del secondo tempo, quando segna la sua diciottesima rete stagionale.

Dal canto suo, invece, il Bologna fa moltissima fatica a riprendersi e a stare al passo della Lazio. La vittoria in casa Bologna manca da ben sette giornate, tanto che, a fine partita, il Dell’Ara esplode in una forte contestazione della squadra in campo, che non riesce più a vincere una partita.

Bologna-Lazio: cosa è successo in campo?

Per il Bologna, Donadoni schiera un 5-3-2 che vede in difesa Maietta ed Helander, in mediana viene schierato Nagy, mentre la coppia Verdi-Petkovic viene schierata in avanti. Chi si aspettava di vedere Destro in campo, dopo il suo completo recupero, ha dovuto attendere, perché il giocatore è partito dalla panchina.

Inzaghi, invece,  ritorna al modulo 4-3-3 e ritornano in campo anche Radu, Lulic, e Hoedt.

Come detto, è al 9′ che arriva il primo gol di Immobile. Dopo una partenza altalenante, la Lazio sblocca il risultato. Grazie a un cross di Lulic, Immobile, che si trova a centro area, si gira e tira di testa. Si tratta del quindicesimo gol in campionato e del diciassettesimo della stagione per Ciro Immobile. Proprio quest’ultimo potrebbe raddoppiare già un minuto dopo, ma il pallone finisce sopra la traversa.

Prima della fine del primo tempo, Inzaghi passa al 3-5-2 e la Lazio si fa ancora più pericolosa, tanto che la squadra di Donadoni inizia a soffrire visibilmente. Il Bologna si fa rivedere solo poco prima della fine del primo tempo, ma non basta. Al 29′ del secondo tempo, infatti, Immobile trova di nuovo la rete e chiude definitivamente la partita.

SHARE